Signum Artis Nobiscum
ITA | ENG | FRA


SOSTENIBILITÀ

 

Stamperia Artistica Nazionale è da sempre sensibile rispetto ai temi dell’ecologia e della sostenibilità. Proprio per questo, nella progettazione del nuovo stabilimento di Trofarello, è stata riservata una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale e al risparmio energetico: abbiamo coniugato le esigenze produttive di un grande insediamento tipo-litografico moderno con un’impiantistica centralizzata flessibile ed ecologica.

Raccolta e compattazione automatica del rifilo di legatoria: i rifili e gli sfridi di lavorazione vengono automaticamente aspirati e convogliati all’interno di un doppio impianto di compattazione con presse stazionarie, e da qui condotti al macero per l’attività di riciclo.

Trattamento delle polveri e dei vapori di colla: le polveri di legatoria e i vapori di colla di brossura vengono trattati con appositi sistemi di filtraggio certificati, per ridurre al minimo l’impatto ambientale delle lavorazioni.

Raccolta automatica di liquidi e solventi esausti: le soluzioni di sviluppo e i solventi di lavaggio delle macchine offset vengono raccolti in apposite cisterne da sistemi di pompe automatiche, e da qui avviate allo specifico smaltimento ecologico.

Raccolta differenziata dei rifiuti civili e industriali: tutti gli addetti sono impegnati in un’attenta e costante opera di divisione dei rifiuti civili e industriali; sfruttando gli specifici contenitori sparsi per lo stabilimento vengono separati carta, legno, plastica, lattine, vetro e rifiuti organici.

Impianto centralizzato di distribuzione inchiostro ai calamai: grazie a questo sistema si riduce al minimo l’utilizzo delle singole lattine di inchiostro, eliminando quindi il problema dello smaltimento del residuo e delle lattine stesse.

Impianti centralizzati di aria compressa, osmosi e addittivazione acqua di bagnatura: oltre a contribuire significativamente alla stabilizzazione e all’omogeneità dei parametri di stampa fra le varie macchine offset, la centralizzazione di questi impianti consente di ottenere un cospicuo risparmio energetico rispetto alle soluzioni tradizionali.

Abbondanza di aree verdi e qualità della pavimentazione: gli oltre 3.000 mq di aree verdi a prato sono piantumate con 30 alberi ad alto fusto ed abbellite da siepi e cespugli fioriti. Oltre a costituire un pregio estetico per lo stabilimento, i giardini contribuiscono al controllo della temperatura e dell’umidità in fase estiva, limitando il surriscaldamento dei piazzali. Per migliorare l’assorbimento delle acque meteoriche da parte del terreno, le aree esterne sono pavimentate con massetti drenanti in calcestruzzo.